Records - Novità Musica & Dischi

Miraloop Hearts 2013. La storia 4 anni dopo il debutto della prima label elettropop italiana

Di Elisa
Data di pubblicazione 12/06/2013


Miraloop Hearts, dopo quattro anni di vita, tante canzoni e tante storie da raccontare, si appresta a fare un grande cambiamento. Il nuovo sito web powered by Innobrain, e il blog by Elyca (chi scrive è Elisa, un bacio a tutti) ma, soprattutto, la nuova musica. Da maggio 2013 a giugno Miraloop Hearts trasformerà in modo piuttosto radicale il sound con nuovi 50 brani, e tanti altri subito dopo. Per farvi comprendere meglio cosa è Hearts oggi, nella voce “albums/catalogo” potrete orientarvi verso ciò  che preferite tramite alcune sezioni. In una cornice così variopinta di colori ed emozioni diverse, dalla canzone italiana al pop anglosassone, dal rock a brani classici come “Chopin in space”, vi potranno aiutare Ve ne parliamo, sperando di scambiare qualche buona idea, e nel frattempo farvi conoscere meglio la musica di Miraloop Hearts al suo quarto anno di attività. anni di produzioni e storie. Ovviamente nel corso del tempo verranno modificate, se lo riterremo necessario a farvi trovare meglio la musica che cercate! E ora buona lettura. Tra parentesi, ci siamo divertiti a dare nomi ipotetici di queste playlist, commentate e dite anche la vostra!

Bands / Electro Pop Rock (Queen of Hearts Playlist) La produzione musicale di quest’anno continuerà il lavoro iniziato fin dal 2009 con le prime produzioni che hanno portato alla luce le prime band visual rock in Italia. Il tocco elettrico e alieno di MrSacco che affonda le radici nella musica dei Doors e dei Led Zeppelin e le porta ad un confine labilissimo tra il glam anni 80, il post-rock anni 90 e il prossimo futuro. La scena sarà guidata dalle produzioni firmate The Dragonfly Tales, i cantastorie fluo metal, e condita da un back catalogue molto freak. Sangue nelle vene, tensioni evolutive. Sexy. Le tracce particolarmente ballabili di questa sezione hanno un accesso privilegiato a Beatport tramite l’etichetta di Miraloop Clubs “King of Clubs Records” a partire da luglio 2013. Pare che Cyber Eye, il singolo dei Dragonfly Tales, verrà pubblicato su beatport in una versione ancora più “club”. Si tratterebbe del primo brano dance con influenze metal, visto sotto quell’ottica. Mai dire mai

Pop | Songwriters (King of Hearts Playlist) La scena pop / internazionale porterà con se alcune meravigliose produzioni del nostro catalogo come Broken Chords di Robert Stanton, Tornado di Gabriella Monte, e dando il benvenuto a Devon Miles, che pubblicherà il primo singolo alla fine dell’estate, aggiungendo un tocco “inglese” con una produzione dal tocco Chase&theStatus. Vi divertirete anche con gli italianissimi Cherry Booze. Qui ci mettiamo tutto il pop internazionale che affonda le sue radici nella “bella musica”, distante dai cieli metal-freak e dagli eccessi del rock’n’roll. Il posto ideale per chi cerca le “belle canzoni”, quelle che suonano come le radio hit internazionali, più leggere perchè capaci di arrivare dritte al cuore senza effetti collaterali, ma non per questo meno spaziali. E’ anche molto atteso il remix di mrSacco della performer ucraina Julinoza, che si affiancherà alle altre collaborazioni con cantanti europee come quella del 2011 con la svizzera LaMeduza. Permetteremo ai romantici più incalliti dell’intero web di sfogliare questo ricco panorama musicale senza incappare nelle maschere di Borz e nella violenza di una Telecaster trasformata in una chitarra Dubstep da un linesix come succede in Cyber Eye.

Renaissance (The Renaissance Saga Playlist) Il viaggio di Gerolamo Sacco iniziato all’alba del 2011, dopo due EP e 20 canzoni, secondo indiscrezioni provenienti dagli studi Miraloop pare essere una saga intera che vanta già ottanta tracce. Il Renaissance 3, che conterrà le attesissime dai fan Hiroshima Mon Amour, Born to Shine, Magicamentemia e altre, è in fase di pubblicazione quest’estate 2013. Sempre quest’estate, i Renaissance 1 e 2 verranno ripubblicati remasterizzati per dare più contunuità all’intero viaggio. Renaissance non è un genere preciso: si va da composizioni elettroniche alla William Orbit come Chopin in Space, ad una Wintertime di puro electropop, Una “Medioevo” non catalogabile (non ha precedenti musicali), una Mrs Dragonfly che poteva essere tranquillamente il singolo dei Dragonfly Tales se ci fossero stati nel 2011, una Born to Shine così “Disney 2020″, o una Viel Klingendes Spiel, che ricorda l’EDM tedesca. E nonostante tante cose così diverse, c’è un anello di congiunzione in tutti questi brani. Il rinascimento autobiografico (percorso di un’artista) simbolico (considerando l’incredibile mole di idee musicali mai sentite prima) e musicale, con le sue fioriture melodiche, le ballate, questo sapore futuristicamente antico che incolla idee provenienti da background così diversi fra loro. Il rinascimento e il futuro, insieme. Stiamo aspettando qualcuno in grado di prendersi un rischio creativo del genere per dare vita ad un mondo nuovo del pop, e Renaissance sarà ^^

Italiana (Italian Hearts Playlist): Una gran parte del nostro catalogo, soprattutto con l’uscita di Alieno (Gerolamo Sacco), Sognando S’Impara (GoodVibes), Follia Quotidiana (Borz), Nataly (VinsCortese) è strettamente legato e connesso alla musica del Belpaese. Ciò che conta, aldilà della lingua, è la profonda connessione con la radici culturali italiane e la squadra che fanno questi artisti, ancora di più di quanto non lo faccia già il suono di Gerolamo Sacco, onmipresente in tutta Hearts, e di Simone Cimaglia. Non è quindi una scena italiana a se stante perchè si tratta di artisti italiani, italiani sono anche la maggior parte degli artisti che collaborano con l’intera Miraloop; non è nemmeno semplicemente “musica cantata in italiano”. I lavori che Good Vibes, Borz e Gerolamo si preparano a pubblicare quest’estate conservano fortemente le radici della nostra cultura musicale (ci sentirete Rino Gaetano, Battiato, 883, ma tutti come se fossero entrati in orbita), mettendoci quel tocco tipicamente Miraloop che, nel Belpaese, non è ancora di massa, essendo la scena indie italiana fottutamente neorealista nelle registrazioni e polemico-politica nelle liriche. Una scena lontana, quindi, da quelli che cantano il “liquido amniotico” (indie rock band nostrane) le quali non si sono mai più riprese dal meritato successo negli anni 90 di Afterhours e Marlene Kuntz. Una scena che si farà strada a colpi di sound elettrico, drastico, testi rivoluzionari senza compromessi e rassegnazioni. Una cosa nuova, a prescindere.

Dance | Electropop (Electro Hearts Playlist): sezione dedicata all’electropop e alla dance pubblicata da Miraloop Hearts. Arriveranno tantissime nuove produzioni a breve. Non si tratterà di dance intesa nel senso più “club” del termine, bensì di quelle produzioni orientativamente pop|rock|electro che possono essere suonate anche in discoteca. Tra il 2009 e il 2013 Miraloop Hearts è stata molto più orientata su sonorità rock anche in salsa più elettronica, dal 2013 questa sezione prenderà maggior risalto.

Hip | Hop (Black Hearts Playlist): dovesse essere una scena la chiameremmo “Black Hearts”. Per ora nella sezione dedicata vedrete “Giornaliste di Sky” in attesa della grandiosa “The King of Motherfuckers”, che vede il rocker Johnny Pill flippare su una base jump di mr Sacco. Se siete rapper che hanno bisogno di far spingere il sound contribuendo alla creazione di questa scena scriveteci, è ancora tutto da fare.

Per ora mi fermo qua, ci aggiorniamo fra qualche mese, baci.

by Eli