Records - Novità Musica & Dischi

Cos'è oggi Miraloop Clubs: 6 label EDM per lanciare un progetto unico

Di Staff
Data di pubblicazione 14/12/2012


Avete mai sentito parlare dei party goa come Goaland e Andrenokromo? Dei party techno da seimila persone come Magnetik e Underworld che hanno impazzato nel Nord Italia gli ultimi anni? Conoscete Underground Area, etichetta leader della scena d&b italiana? Sapete chi è partner di Art of Trance, l’unico trance party italiano se escludiamo gli sporadici lives di Tiesto & Co, e avete visto Hell Records scalare le classifiche mondiali Nu-Disco in Beatport?
Stiamo per presentarvi la giovanissima Miraloop, che nella divisione dance/club/edm chiamata Miraloop ♣ Clubs (e noi abbiamo personalmente apprezzato il gioco di parole tra i fiori del mazzo di carte – in inglese “Clubs” – e i “clubs” come locali notturni), che è fatta da 6 label indipendenti ognuna specializzata in un genere musicale elettronico.
Le label Miraloop ♣ Clubs sono in ordine casuale King of Clubs Records, il “re di fiori”, electro e break, Queen of Clubs Records, la regina delle armonie sinuose della trance music, genere che con TATW ha conquistato il mondo, una delle poche trance label tutte italiane e partner di Art of Trance, Jack of Clubs Records, progressive house e minimal, Ten of Clubs Records, la label goa – psy leader italiana in partnership con Mk Records, Hell Records del dj producer Geo from Hell, e Underground Area di Dj Ferro. Insieme costituiscono un team che dal 2011 ha pubblicato quasi 100 supporti digitali (Itunes, Beatport & co) e fisici di artisti italiani e internazionali tra cui spiccano i nomi di Bonnot (già collaboratore di Assalti Frontali, Inoki), Dj Ferro, Michel Lavie (uno dei top seller tra progressive house e trance nel 2009 con Elia Casetti Orchestra) Imago, Rastaliens, Peace Ka della scena psy europea, Geo from Hell (top 100 beatport con ben 2 release Miraloop, apoteosi Nu-Disco), Gerolamo Sacco, a detta di molti il più originale produttore italiano attivo, conosciuto anche come cantante di casa Hearts (sorellina di Clubs, ovviamente), Matteo Scaioli dei Percussion Voyager e vari altri nomi provenienti da diversi paesi come Trux dal Portogallo, Lamda di Atene e molti altri. Fatta la dovuta presentazione, ciò che ci ha stupito è stato non solo vedere una piccola e giovanissima Armada italiana, ma la qualità e il suono di tutte le produzioni, che a nostro parere toccano l’eccellenza con la d&b di Underground Area e la trance di Queen of Clubs Records. Considerato che il miglior modo per farvi conoscere questa realtà è farvi ascoltare direttamente le tantissime produzioni fatte in meno di due anni, ecco i link dal sito beatport.com:
http://www.beatport.com/label/underground-area/25860

http://www.beatport.com/label/king-of-clubs-records-miraloop/20005

http://www.beatport.com/label/jack-of-clubs-records-miraloop/20004

http://www.beatport.com/label/queen-of-clubs-records-miraloop/20006

http://www.beatport.com/label/ten-of-clubs-records-miraloop/20007

Non avendo lo spazio per mostrarvi ora tutte le produzioni targate Miraloop ♣ Clubs, e anche perchè abbiamo appena iniziato a girarle, vi linkiamo tre videoclip che secondo noi sintetizzano bene la capacità del gruppo di lavorare generi di EDM così differenti. Buon ascolto!

DJ FERRO & MC DEF - NE VOGLIO ANCORA (Prod. Riccardo Ferrini / Andrea Medda) 2012

GEO FROM HELL - PRIVATE SHOW (Prod. Andrea Georgiou) 2013

MR LOOP - MINILOGUE STORY (Prod. Gerolamo Sacco) 2012

Noi abbiamo riguardato Ne Voglio Ancora, Private Show e Minilogue Story almeno
dieci volte. Sono diversissime tra loro ma nel loro campo delle vere e proprie hit, a
prescindere dalle regole di un mercato ancora troppo US oriented. E se non vi da fastidio l’eterogeneità musicale a patto che sia buona musica, potete dare un’occhiata al marchio madre www.miraloop.com, compagnia multimedia dove una mascotte nipponica vi porterà in giro per tutto il mazzo di carte!

Giuliana P.







           

 




Privacy Policy      Cookie Policy